mercoledì 6 novembre 2013

EVENTI IN NOVEMBRE

Su segnalazione di Francesco Badalini: 

  Stili di vita



mercoledì 6 nov : PERCHÈ OGNI DUE ANNI DEVO CAMBIARE IL MIO PC? Software libero e recupero vecchi computer.

Andera Belvedere, riassemblaggio/recupero vecchi pc
Pierluigi Ruffo, esperto di sistemi aperti.

Presso Sala Lonardi ore 20,30- via Beethoven 16, San Pietro in Cariano -Vr    INFO 3497193931-3803172888


---------------------------------------------------------------------------------------------

Su segnalazione di Francesco Badalini: 

  Stili di vita


mercoledì 13 nov:  COSMETICI e DETERGENTI: cosa acquistare e cosa AUTO-PRODURRE senza rovinare se stessi e l'ambiente.

Elisa Nicoli,giornalista/scrittrice, educatrice ambientale

vedi clicca qui per vedere il video della serata
--------------------------------------------------------------------------------------------- 

Domenica 17 Novembre ore 20.45 dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 14.30 alle 18
Presso Studio bianchi – Via Ca’ di cozzi 10 - 37124 Verona
Il LINGUAGGIO SEGRETO del SIMBOLO nel MONDO dell’ OTTAVA

Per informazioni contattare:   Valentina Tel. 347.4598884      valentina_bianchi@libero.it
Seminario ad offerta libera è richiesta conferma di partecipazione per organizzare la giornata che si svolgerà raggiunto un numero minimo di adesioni

Michele Proclamato



Temi  Trattati:

Significato del Simbolo e dell’Archetipo (numero , forma , arte ) / Metodologia applicativa del simbolo (statuificazione) / Applicazione del “metodo” alla lettura dellaLista sumera dei Re / Il Rosone di Collemaggio

Il Soffitto di Semnut / Puerta del Sol / Pedra del Sol / Fiore della Vita / Zodiaco   di   Dendera / 


Il sapere dell’Ottava nei :     Nativi Americani / Vitruvio / Giotto / Leonardo da Vinci / Giordano Bruno / Bach



Il sapere dell’Ottava nelle: Scienze mediche orientali / Arti marziali / Filosofie spirituali / Teorema di Pitagora / L’Ultimo teorema di Fermat / Cartesio / Newton / Srinivasa Ramanuyan / Cerchi nel Grano / Fisica Platonica / Codifica del campo universale

---------------------------------------------------------------------------------------------

Su segnalazione di Francesco Badalini: 

  Stili di vita


mercoledì 20 nov. LA FINANZA ETICA PUÒ SALVARE LA NOSTRA ECONOMIA? Capire la crisi,bilanci di giustizia,economia del bene comune.

Monia Benini, giornalista
Sandro Fasoli,bilanci di giustizia
Reifer Günther, Terra Institute e Economia del Bene Comune
Presso Sala Lonardi ore 20,30- via Beethoven 16, San Pietro in Cariano -Vr    INFO 3497193931-3803172888
---------------------------------------------------------------------------------------------

Su segnalazione di Valentina Bianchi: 

Giovedì 21 novembre LA LUCE DELL'EST


Serata POLACCA - POESIA FILOSOFIA E MUSICA. 

Maciej Bielawski (www.maciejbielawski.com ci racconterà la poetessa Wislawa Szymborska e la poesia filosofica polacca; 

Lucjan Wesolovsky  (www.surya-sound.com/indexa.html suonerà per noi sitar, flauti, tamburi

Giovanni Motta (www.giovannimotta.it per sezione creatività e arte presenterà i suoi Momonster  
Massimo, Marcella e altri amici in cucina all'opera nella preparazione di  alcuni piatti della tradizione polacca

Dove: Strada dei Monti 1 .. prima di Parona, prima della galleria,  si svolta a dx per salire a Monterico,  dopo pochi metri primissima stradina a sx, prima casa bianca con muro alto.. per info chiamate Valentina 3474598884
contributo serata 10 euro
---------------------------------------------------------------------------------------------
Venerdì 22 novembre 2013 ore 21,00 LA CELIACHIA NEI BAMBINI L'INTOLLERANZA AL GLUTINE NEGLI ADULTI

Valgatara, Sala Civica Silvestri (P.zza della Comunità)




Relatore: MAURIZIO CUSANI 
Esperto di alimentazione, nutriceutica e malattie psicosomatiche



PROGRAMMA: 
L’alimentazione dei bambini

 La celiachia e le intolleranze alimentari

 L’alimentazione degli adulti



 Ingresso libero 


---------------------------------------------------------------------------------------------

Su segnalazione di Susanna Singer: 

Sabato 23 novembre  durante BIOLIFE “ APPROCCI ED ESPERIENZE IN ALTO ADIGE” - BOLZANO 

ORE 9.30 – 12.30           SALA VAJOLET



Imprenditori altoatesini che hanno fatto il bilancio del bene comune, presentano al pubblico le loro esperienze ed il modo in cui vivono e lavorano quotidianamente secondo  i valori del bene comune: Günther Reifer- Terra Institute, Günther Hölzl – Pur Südtirol, Prof. Susanne Elsen con Dr. Michael Gasser – LUB, Stefan Fauster – Hotel Drumlerhof, Bernhard Winkler – Euroform W, Herbert Niederfriniger – Soligno Rubner. Spiegheranno e dimostreranno che si puó lavorare in modo ecosociosostenibile e contemporaneamente essere un´azienda di successo. Anche la Libera Universitá di Bolzano si orienta sempre piú a criteri e metodi ecosostenibili ed allineati e condivisi dall´economia del bene comune. Una volta in piú l´Alto Adige dimostra nell´intraprendenza dei suoi imprenditori il suo innato spirito pioneristico per vivere e lavorare in modo qualitativamente migliore.



Singer Susanna   Economia del Bene Comune

Ingresso  GRATUITO in fiera previa registrazione all´evento  sul sito della fiera http://www.fierabolzano.it/biolife/tuttiglieventi.htm   

---------------------------------------------------------------------------------------------

Su segnalazione di Francesco Badalini: 

  Domenica 24 novembre  durante BIOLIFE “ ORE 14.00/17.30 – CONVEGNO: TRA ECONOMIA DEL DONO ED ECONOMIA SOCIALE

ORE 14.00/17.30            Sala Latemar

"Economia del dono ed economia sociale: biologico di prossimità di dono e di mercato etico"
Relatore: Francesco Badalini Presidente del Movimento per la Decrescita Felice di Verona, Associazione Terra Viva e Fattoria Diffusa

“Le qualità dei cibi e sistemi di tracciabilità scientifici” Relatore: Daniele degl’Innocenti (Ricercatore all’Università di Verona)


“Lo scec come strumento di sostegno delle reti di economia di prossimità”
Relatore: Enzo Del Fatto (Responsabile Arcipelago Scec di Bolzano)
 

evento aperto al pubblico - iscrizione online sul sito di Biolife

 --------------------------------------------------------------------------------------------- 

 

  Lunedì 25 novembre  Centro culturale Tirtha ORE 21,00 

Il Movimento per la Decrescita Felice presenta: VIVERE COL CEMENTO NELLA TESTA? Meglio VIVERE BENE CONSUMANDO MENO. Linee guida elaborate in tre anni di ricerche,  confronti e elaborazioni, per una proposta di condivisione con l'associazionismo veronese, grande e piccolo che sia, locale o provinciale.
Sono invitate le associazioni della provincia

Un progetto gestito assieme con un coordinamento super partes di tutte le associazioni, dalle maggiori alle più piccole locali e di quartiere. Scegliamo assieme la mobilità, spazi per lavorare, per ricrearsi e dove abitare. OGGI INSIEME SI PUO!  
  --------------------------------------------------------------------------------------------- 

Su segnalazione di Maria Matilde Paganini: 

Martedì 26 novembre  Società letteraria ORE 20,45,
Piazzetta Scalette Rubiani 1 (Piazza Bra) VERONA

Tomaso Montanari PATRIMONIO E DEMOCRAZIA
Restituire ai cittadini l’arte e la storia delle città italiane

Tomaso Montanari (1971), professore di Storia dell’arte moderna presso l’Università Federico II di Napoli, giornalista e saggista, dialogherà con i presenti sui temi del suo libro “Le pietre e il popolo”; durissimo pamphlet contro la retorica del Bello che copre lo sfruttamento delle città d’arte, ma anche manuale di resistenza capace di ricordarci che la funzione civile del patrimonio storico e artistico è uno dei principi fondanti della nostra democrazia e che l’Italia può risorgere solo se si pensa come una “Repubblica basata sul lavoro e sulla conoscenza”.


introduce: Laura de Stefano Ordine Architetti PPC Verona
modera: Gloria Lucchese
a cura di: M.Matilde Paganini e Anna Chiara Tommasi
--------------------------------------------------------------------------------------------- 

Su segnalazione di Francesco Badalini: 

  Stili di vita


mercoledì 27 nov. : BIOENERGETIC LANDSCAPE:L'ENERGIA BENEFICA DELLE PIANTE PER IL BENESSERE DELL'UOMO.  Una innovativa tecnica per realizzare giardini con finalità terapeutiche e comunicare energeticamente con le piante. 
Marco Nieri, Ecodesigner


Presso Sala Lonardi ore 20,30- via Beethoven 16, San Pietro in Cariano -Vr    INFO 3497193931-3803172888

 ---------------------------------------------------------------------------------------------

Sabato 30 novembre e Domenica 1 dicembre 2013 - Meano (Trento)
Pro Loco cà COMUNA' presenta: CORSO PER LA PRODUZIONE E RIGENERAZIONE DELLE SEMENTI CON IL METODO BIODINAMICO

Sempre più le sementi vengono maltrattate e manipolate. Occorre un modo sano e naturale per poterle riprodurre. L’agricoltura biodinamica ci aiuta a rispettare l’ambiente ma soprattutto ci da indicazioni pratiche per autoprodursi sementi per piante sane e vigorose. Dalla qualità delle sementi dipende il reddito, la produzione, la qualità alimentare e molto altro. Oggi è necessario imparare in modo semplice ed efficace a coltivare piante e a riprodurle per rendersi autosufficienti e diventare custodi della biodiversità del proprio territorio. L’agricoltura biodinamica ci insegna a “rigenerare” i semi per avere nuove piante integrate armonicamente col proprio territorio e con le nuove esigenze alimentari.

Sabato 30 novembre - dalle 9.00 alle 18.00 
9.00 Le diverse tecniche delle coltivazioni delle piante porta-seme, come riconoscere le forze vegetative e trasformarle in forze riproduttive. 11.00 Pausa 11.15 Come guidare le forze cosmiche nelle sementi autoprodotte. Il calendario biodinamico delle semine, delle lavorazioni, dei trapianti. 12.30 Pranzo 14.30 Attività pratica: l'uso dei preparati biodinamici per rigenerare le sementi. 16.00 Pausa 16.30 Attività pratica: tecniche di semina.  
Domenica 1 dicembre - dalle 9.00 alle 18.00 
9.00 L'autoproduzione delle sementi: tecniche di selezione, di raccolta e di essicazione delle più importanti piante ortive, arboree e fruttifere 11.00 Pausa 11.15 La rigenerazione delle sementi secondo il calendario biodinamico. 12.30 Pranzo 14.30 Attività pratica: il bagno semente e la concia biodinamica del seme. 16.00 Pausa 16.30 Attività pratica: come disinfettare con sistemi naturali la semente e tecniche di conservazione. Il corso è rivolto ad appassionati, hobbisti e professionisti. Le lezioni saranno pratiche e teoriche, ogni lezione e incontro è propedeutico a quello successivo. Cose da portare: carta e penna, indumenti da lavoro, pranzo (per chi vuole in condivisione). Relatore: Paolo Pistis, agricoltore e tecnico biodinamico - Ferrara Collaboratrice: Elena Zaramella: agricoltura biodinamica urbana – Padova Gli incontri si svolgeranno a Meano (Trento): la parte teorica presso le Case Sardagna e la parte pratica presso l’Orto in Villa.

Impegno economico: 110 Euro Iscrizioni entro il 27 novembre Informazioni e iscrizioni: Michela: info@ledriadi.it; 340 2570435 Maddalena: maddanata@hotmail.com; 347 4208456 

 --------------------------------------------------------------------------------------------- 

Su segnalazione di Don Albino Bizzotto: 

Sabato 30 novembre   ORE 14,00 dalla stazione di Santa lucia - Venezia, MANIFESTAZIONE REGIONALE contro il consumo del territorio.


Chi desidera aderire nel Movimento per la Decrescita Felice potrà inviare una mail o telefonare al 340 4915732; per le altre associazioni che desiderano aderire possono inviare a beati@beati.org o telefonare allo 049 8070522 

Grazie e buona giornata
Sandra Murgia per la segreteria di Beati i Costruttori di Pace

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DELLA MANIFESTAZIONE  al minuto 8,28 è inquadrato lo striscione del Movimento per la Decrescita Felice.

Al minuto 7,50 Passa Terra Viva.

 


PROMOTORI DELLA MANIFESTAZIONE DI VENEZIA:
1Beati i costruttori di pace
2Amministrazione comunale Marano Vicentino
3Comitato diritto alla città-rete dei comitati cittadini Rovigo
4Comitato Opzione Zero
5Movimento Mira 2030
6Fondamente
7Eddyburg
8Mountain Wilderness Italia
9Coordinamento di Padova "Costituzione, la via maestra"
10Eco Magazine
11Ecoistituto del Veneto "Alex Langer"
12AmicoAlbero-Mestre-Venezia
13Movimento dei Consumatori-Venezia
14VeneziAmbiente-Ecomuseo della Laguna Mestre-Malcontenta
15Assemblea permanente contro il rischio chimico Marghera
16Associazione AmbienteVenezia
17Coordinamento veneto pedemontana alternativa CoVePA
18CAT Comitati ambiente e territorio della Riviera del Brenta e del Miranese
19Digiuno Territorio
20Comitato Ambiente e Sviluppo di Cavarzere (VE)
21Rete dei Comitati Polesani
22ALBA–Alleanza lavoro Benicomuni Ambiente-Padova
23No Grandi Navi di Venezia
24Associazione Arianova-Pederobba
25Associazione Si Rinnovabili No Nucleare
26Movimento per la Decrescita Felice di Padova
27Comitato Difesa Salute e Ambiente Padova Est
28Coordinamento Zero-Rifiuti Padova
29Comitato Prov. 2 Si Acqua Bene Comune-Padova
30Associazione Città Amica
31Comitato Difesa Alberi e Territorio-Padova
32Associazione ISDE (medici per l'ambiente) sezione di Padova
33Legambiente Veneto
34L'Eco dalle Terre
35IntercomAmbiente di Trecenta Rovigo
36Movimento Salvaguardiaambiente di Marano Vicentino
37Comitati Difesa Salute e Territorio NO PEDEMONTANA
38Rete dei Comitati Alto Vicentino
39Coordinamento delle associazioni ambientaliste del Lido di Venezia
40Comitato Referendario Sarcedo Turistica
41Forum Naz.le Salviamo il Paesaggio
42Coordinamento delle Ass.ambientaliste del Parco dei Colli Euganei
43Comitato No Valdastico Nord
44Comitato No G.O.L.F. Sarcedo
45L'acqua e il Bosco della Val Posina
46Arcadia Ambiente e Territorio
47Coordinamento dei Comitati di Vicenza
48Alternativa-laboratorio politico
49Comitato per la salute pubblica Bene Comune-Pordenone
50Comitato sì Treviso mare
51Comitato Commenda Est di Rovigo
52Associazione Archeostorica Cayran-Caerano di San Marco(Tv)
53Agricoltura Biologica FUORI DI CAMPO di GRUPPO POLIS54Rete provinciale dei Comitati del Polesine e basso-veneziano
55Diversamente Bio
5Movimento della Decrescita Felice Circolo di Venezia
57Istituto Nazionale di Bioarchitettura sezione di Venezia (INBAR Venezia)
58Caresà Società Cooperativa Sociale Impresa Sociale
59Circolo Legambiente Legnago
60Comitato Antinucleare di Legnago e Basso Veronese
61Comitato "cittadini liberi-Porto Tolle"
62Comitato art.9 per la salvaguardia del paesaggio
63Comitati Ambiente sicuro di Salzano e Noaleambiente di Noale
64Circolo ACLI Zugliano (VI)65Il Ponte del Dolo66Lasciateci respirare di Monselice
67I Comitati riuniti per il riciclo totale-Rifiuti Zero-di Treviso e Venezia
68Associazione per la Decrescita
69Associazione di Cultura e Iniziativa politica InComune di Venezia
70Cattolici per la Vita della Valle No Tav
71Liberinsieme Legnago
72Salviamo il paesaggio-Bassa Veronese
73GIT Banca Etica Venezia
74Comitato interregionale Carnia-Cadore P.A.S. Dolomiti
75Comitato Bellunese Acqua Bene Comune
76Gruppo Natura Lentiai
77Gruppo Coltivare Condividendo
78Casa dei Beni Comuni Belluno
79Magazzini Prensili
80Comitati Prà Gras
81Cittadinanza e Partecipazione Feltre
82Associazione Tutela e Valorizzazione dell'Alta Valle del Mis e dell'ex sito minerario di Vallalta
83Cooperativa Mazarol Guide Naturalistico-Ambientali
84WWF Altamarca
85Circolo Wigwan il Presidio sotto il Portico
86Coordinamento di Salviamo il paesaggio di Asolo Castelfranco Veneto
87Gruppo di iniziativa di Forte Carpenedo
88Gruppo Etico Territoriale "El morar" di Valeggio sul Mincio (VR)
89Comitato Bovolenta aria pulita
90Comitato di San Pietro in Paerno Rosà-Tezze s/Br ONLUS
91Paesaggioveneto.it
92Comitato liberi e pensanti Marghera
93Asolo Viva
94Il nodo Trevigiano di Alba
95Lega Anti Vivisezione Padova
96Città Amica associazione di architetti-urbanisti
97Associazione NO ALLA CENTRALE (per lo sviluppo E-ti-co Sostenibile dell’Ovest Vicentino)
9Associazione Il Pane e le Rose di Isola della Scala Verona
99APS Movimento Sereno
100Italia Nostra Veneto
101Comitato degli Allagati di Favaro
102Comitato di Liberazione Nazionale dei corsi d'acqua
103Legambiente Padova
104Amici della bicicletta
105Associazione rurale italiana
106Comitato arsenale di Verona
107Comitato dei cittadini contro il collegamento autostradale delle Torricelle
108Comunità cristiane di base di Verona
109Comitato Fumane Futura
110Donne in Nero Verona
111Gastelle
112Italia Nostra Verona
113Comitato Mamme della Valpolicella
114Monastero del Bene Comune-Sezano
115Movimento Nonviolento
116Pestrino e Palazzina da Salvare
117Salvalpolicella
118Associazione Valpolicella 2000
119Verona In
120Comitato spontaneo Verona Inalberata
121Circolo ambientalista Alex Langer di Viareggio e Verona
122Comitato spontaneo noecomostro a Castelfranco Veneto
123Comitato lasciateci respirare Conselve
124ArcaLuna
125Sezione Anpi di Mestre
126Legambiente "Airone" di Monticello C.O. Vicenza
127Italia Nostra Treviso
12Comitato Alberi Marghera
129Rete Assemblee Sociali per la Casa (R.A.S.C)
130Coordinamento Studenti Medi-Veneto
131Movimento per la Decrescita Felice di Verona
132Cooperativa Arino Solidale-Arino di Dolo (VE)
133Difendiamo l'ambiente in cui viviamo
134Associazione La Bilancia di Este
135GASdotto di Este
136Comitato Bellunese ABC
137Cittadine/i di Montecchio Maggiore contrari alla Pedemontana
138Comitato Col del Roro per la salute e l'ambiente del basso feltrino
139Centro culturale Piano Terra Vittorio Veneto
140Italia Nostra Venezia
141Cooperativa Mazarol Guide Naturalistico-Ambientali.
142Agronomi e Forestali Senza Frontiere Onlus
143Associazione Fare Treviso
144Rete di GAS padovani
145Comitato NO al Gassificatore di Cassola
146Coordinamento Tutela Territorio di Breganze-(Vi)
147Voci di Terra
148Sezione LIPU Venezia
149Comitato Viva La Costituzione del Veneto
150Comitato di Liberazione Nazionale dei Corsi d’Acqua
151Comitato per la riduzione dell'impatto dell'aeroporto di Treviso

     <0--> <0--> <0--> <0--> <0--> <0--> <0--> <0--> <0--> <0--> <0--> <0--> <0--> <0--> <0-->
 ANTEPRIMA DEL PROSSIMO MESE


Su segnalazione di Francesco Badalini: 

  Stili di vita 

* Venerdì 6 dic.

 LA VALLE CHE VORREI II. 

proposte concrete per una gestione intelligente del territorio. 

Mobilità / Agricoltura / Edilizia, quale futuro?



Roberto Burdese, presidente Slow Food 

Maurizio Pallante, fondatore e presidente del “movimento per la decrescita felice”

Averardo Amadio, presidente onorario WWF Veneto

Don Albino Bizzotto, fondatore associazione “beati i costruttori di pace”

* Serata aperta a tutti con ingresso libero presso circolo Noi ore 20,30 – Via don Oliboni, S. Pietro in Cariano. Maggiori informazioni al 340 4915732


 

La Valle che vorrei II è un momento molto importante per la valpolicella. La manifestazione unisce due percorsi da anni  avviati dal Movimento per la Decrescita Felice e dall'Associazione Terra Viva, allo scopo di fare emergere idee e linee guida orientate allo stop al consumo di suolo, ad una mobilità eco-sostenibile, una urbanistica orientata alla ristrutturazione piuttosto che a nuova edificazione, a realizzare aree adatte a contenere attività artigiane al sostegno delle stesse, ad una politica che stimoli, con vari mezzi, una agricoltura in equilibrio con l'ecosistema, che favorisca lo sviluppo della fertilità del terreno e inquini gradualmente sempre meno. Insomma vorremmo agire dal basso, a partire dalle due associazioni che maggiormente si sono spese in questi anni per proporre progetti, soluzioni alternative alle attuali, adottate dalla maggiorparte dei comuni italiani.
Una rivoluzione silenziosa, per accompagnare la politica verso scelte maggiormente oculate, che considerino la salute ed il bene comune prima degli interessi privarti e particolari.

Quando è partita la prima idea Il primo incontro è stato fatto con una quarantina di associazioni all'inizio del 2012, quasi tre anni fa, all'agriturismo Agli Olivi nel paese della Valpolicella di Fumane. In quell'occasione abbiamo lanciato l'idea. Allora si chiamava per un PAT (piano di assetto territoriale) delle associazioni. Poi nel corso del tempo abbiamo raccolto tutta una serie di indicazioni da parte delle associazioni e le abbiamo confrontate con un progetto pratico ed attuato a Portogruaro, per comprendere la fattibilità del progetto.
Nel corso del tempo molte associazioni si sono aggregate andando ad incrementare quello che è un gruppo di tecnici, formato da architetti, ingegneri, termotecnici, esperti in case clima e case in paglia, in fotovoltaico e solare termico, in energia da fonti rinnovabili, in geotermia e mobilità eco-sostenibile.



























 
L'anno successivo, in marzo del 2013 Terra Viva,  ha cominciato a muoversi sul piano culturale e politico, con la conferenza LA VALLE CHE VORREI: Enoturismo o ancora mattone? Personalità che dialogano, tavola rotonda con Sandro Boscaini presidente Masi Agricola, Maurizio Boselli docente Viticoltura a San Floriano, Paolo Manfrini direttore della div. turismo di Trentino Sviluppo. La serata, moderata dal giornalista Angelo Peretti, ha fornito il la per cominciare il dialogo e l'organizzazione di un percorso comune che unisse l'aspetto tecnico/scientifico a quello politico/culturale.

L'intento dunque delle associazioni è applicare le linee guida elaborate nel percorso, ad una realtà territoriale specifica qual'è la Valpolicella. Dunque un territorio omogeneo, non un solo comune, che può forse per la prima volta in Italia, fornire un messaggio d'inversione di rotta, di uscita dalla condanna del modello basato sulla crescita all'infinito, fenomeno per nulla realistico, già denunciato negli anni settanta dal club di Roma, associazione non governativa, no-profit, di scienziati, economisti, uomini d'affari, attivisti dei diritti civili, alti dirigenti pubblici internazionali,  capi di stato di tutti e cinque i continenti, premi nobel leader politici e intellettuali.
L'intento propositivo e costruttivo è sicuramente compreso dalle associazioni. In particolare i quattro presidenti, tre nazionali ed uno regionali, ovvero Roberto Burdese,presidente Slow Food, Maurizio Pallante, fondatore e presidente del “movimento per la decrescita felice”, Averardo Amadio, presidente onorario WWF Veneto, Don Albino Bizzotto, fondatore associazione “beati i costruttori di pace”, hanno fatto un grande regalo con la loro adesione e partecipazione. Anche le associazioni locali ed i gruppi, dalla parrocchia all'associazione sportiva, verrenno successivamente coinvolti nel percorso, poichè l'intento è muoversi come territoruio andando al di la delle barriere sociali e dei gruppi di appartenenza. Una vera iniziativa dal basso in definitiva, senza l'appoggio o la benedizione di alcun partito, ne movimento di parte politica definito.

Ma non sarà una conferenza noiosa, al contrario sarà una conferenza al contrario, dove moltissimo spazio verrà dato agli interventi delle associazioni e delle singole persone presenti in teatro. Infatti Ii tempo delle relazioni  iniziali sono limitate ad un quarto d'ora l'una, pur essendo i relatori di fama nazionale ed oltre. Ci soffermeremo, invece sugli interventi e le proposte/domande del pubblico. Le proposte dal pubblico non saranno formulate direttamente, ma saranno raccolte e lette da alcuni foglietti così da organizzare anche i tempi di esposizione ed evitare interventi troppo prolissi o monopolizzanti.
Insomma tutto è pensato ed organizzato per dare la parola prevalentemente alle persone ed organizzare così un percorso continuativo successivo per idee progettuali che anticipino e, in un certo qual modo, influenzino, le scelte della politica, piuttosto che rincorrere decisioni già prese, come sta succedendo sempre più speso in questi anni.

Il territorio vissuto e deciso dalla gente, anche politicamente, perchè no?

Francesco Badalini
MDF Verona
Associaz. Terra Viva